Finocchio

Per informazioni: 081 8504153

Il prodotto più poliedrico e multiforme da Scafati al resto d’Europa

Conosciuto anche con il suo nome botanico Foeniculum, il finocchio è una delle verdure più duttili e poliedriche dell’intera dieta mediterranea. Se ne consumano diverse parti, dalle foglioline ai semi fino ovviamente ai grumoli (le grosse escrescenze bianche che vengono consumate normalmente). Questi ultimi possono essere cotti - soprattutto alla griglia e al forno - oppure consumato crudo, prevalentemente in insalata. In pochi sanno che gli strati del grumolo del finocchio sono composti da guaine fogliari, vale a dire la parte inferiore delle foglie, più spessa e preposta ad ancorare la foglia medesima al fusto della pianta. Ciò malgrado, al suo interno non sono ravvisabili grosse concentrazioni di clorofilla. Al contrario, il grumolo del finocchio contiene sostanze benefiche come anetolo, fencone, chetone anisico, dipinene, canfene, fellandrene, dipentene e acido metilcavicolo, che unite al buona concentrazione di fibre gli conferiscono proprietà diuretiche, carminative e antiemetiche. Inoltre, se consumato sotto forma di tisana, dopo opportuna infusione in acqua bollente, si rivela un eccellente calmante e un buon regolatore del sonno.

Zone di produzione

Malgrado esistano coltivazioni diffuse in zone del Veneto, del Lazio e della Sicilia, il finocchio si coltiva principalmente in Campania, nelle Marche e in Puglia. Ciò malgrado, il suo consumo è praticamente istituzionalizzato, essendo un elemento nobile della dieta mediterranea. Si tratta inoltre di uno degli ortaggi in possesso del maggior coefficiente di resilienza, capace di resistere ottimamente anche a vistosi sbalzi di temperatura: anche per questo motivo, il finocchio non manca mai nelle tavole, nemmeno negli inverni più rigidi, e costituisce una valida alternativa alla più fragile insalata in foglia. Di fatto, viene coltivato, raccolto e commercializzato durante tutto l’anno, il che lo rende una sorta di ortaggio sempreverde. I nostri finocchi vengono prodotti esclusivamente in Campania.
Volete saperne di più? Scriveteci a ortofruttacavallaro@gmail.com.
Share by: